3,5 milioni per le scuole danneggiate da furti e/o atti vandalici

L’Articolo 1 del DECRETO DIRETTORIALE MIUR 01.04.2019, N. 540 recita così:

Al fine di garantire la continuazione delle ordinarie attività didattiche ed amministrative, ai sensi dell’articolo 37 del Decreto Ministeriale 27 ottobre 2017, n. 851 e dell’articolo 14 del Decreto Ministeriale 14 novembre 2018, n. 721, è destinata la risorsa finanziaria complessiva pari ad euro 3.520.000,00 (tremilionicinquecentoventimila/00) alle istituzioni scolastiche ed educative statali che hanno subito eventi eccezionali di furti, atti vandalici e/o danneggiamenti di materiale didattico-laboratoriale, nonché di beni in uso all’istituzione, negli anni scolastici 2016-17, 2017-18 e 2018-19, e che hanno sporto regolare denuncia alle autorità competenti nel medesimo anno scolastico.

Le istituzioni scolastiche che hanno subito, alla data del 30 aprile 2019, atti ed eventi di cui all’articolo 1 possono, entro il 30 maggio 2019, presentare domanda attraverso la piattaforma MONITOR, raggiungibile all’indirizzo www.monitor440scuola.it, all’apposita sezione “Rilevazioni”. Obbligatorio è allegare la denuncia, presentata presso le autorità competenti in occasione dell’evento di furto e/o danneggiamento per atti vandalici dei beni per i quali è richiesto il finanziamento. Si specifica che il finanziamento di cui all’articolo 1 viene assegnato prioritariamente alle istituzioni scolastiche danneggiate negli anni scolastici 2016/2017 e 2017/2018,  procedendo con una ripartizione, per istituzione scolastica richiedente, proporzionale all’entità del danno subito.

La procedura è semplice e consente alle scuole che hanno visto danneggiati i propri locali o comunque impoveriti i percorsi didattici per assenza di strumentazioni, di recuperare se non completamente almeno in parte il danno subito in passato.

Seguici e condividi