AD ISCHIA, OMAGGIO A LUCHINO VISCONTI E ANGELO RIZZOLI

ALLA COLOMBAIA DI ISCHIA SI CELEBRA IL CINEMA, L’ARTE E LA MODA E SI RILANCIA IN EUROPA LA FORMAZIONE DELLE GIOVANI PROFESSIONALITA’ DI CINEMA E TEATRO NEL NOME DI LUCHINO VISCONTI E ANGELO RIZZOLI.

Sotto l’alto patrocinio della Presidenza del Parlamento Europeo, Ischia  celebra in due serate (14-15 settembre) le figure di Luchino Visconti e Angelo Rizzoli. Occasione importante questa, per annunciare la nascita del nuovo festival interamente dedicato alla formazione giovanile cinematografica e teatrale la cui prima edizione assoluta si svolgerà dall’8 al 16 settembre 2019 fra Milano ed Ischia. Il festival è dedicato ai giovani autori del Cinema italiano ed Europeo, della musica e dell’arte e viene prodotto dalla “Associazione Internazionale Amici di Ischia” per la promozione della Cultura delle arti figurative ed espressive e dell’Amicizia fra i Popoli, per celebrare le figure di questi due grandi del cinema italiano che tanto hanno amato l’isola d’Ischia. L’importanza dell’evento dedicato al Cinema, è direttamente connessa alla rivisitazione culturale di Villa La Colombaia di Visconti e della Villa Arbusto di Rizzoli, le location che ospiteranno master formativi a beneficio delle giovani professionalità del cinema a livello Europeo, restituendo queste due magnifiche location alla loro vocazione culturale e sociale.

Alla Villa “La Colombaia” di Luchino Visconti, venerdì 14 settembre, la prima serata è dedicata a Cinema, Arte, Architettura e Moda con intermezzo della consegna a personalità russe della cultura, cinema, spettacolo, dei premi “Brodskij a Ischia, il Viaggiatore Oltre i Confini” che arriva quest’anno alla sua sesta edizione e che vedrà premiate tre donne: l’attrice e scrittrice Inga Yll, la Soprano del Bolscioi Elena Zelenskaya e la regista del cinema, Tatiana Danylants. Il premio sarà presentato da Olga Zeminescheva.

Alla villa “Arbusto” di Rizzoli, sabato 15 settembre, ci sarà invece la consegna dei premi “Musa del Cinema”, opera dello scultore Felice Meo.

I premi andranno a Mariano Bauduin, il Maestro di teatro che a Napoli coinvolge nelle sue attività tanti giovani della periferia partenopea, al regista cinematografico e televisivo Antonio Centomani ed a Daniela Ciancio, Maestra costumista cinematografica (suoi anche i vestiti utilizzati nel film premio Oscar “La Grande Bellezza”).

Altri riconoscimenti verranno consegnati a Stefania Zambrano, attrice fra l’altro del film “La Parrucchiera” ed autrice del docufilm “Il seme della bellezza” che sarà presentato a giorni sui circuiti festivalieri nazionali, e ancora,

a ricevere riconoscimento per la sua professionalità sarà Antonio Galli, lo chef del Quirinale e dei Presidenti della Repubblica. Intervengono alla serata anche Riccardo Iuzzolino (presidente della Fondazione Cultura e Innovazione) e Danilo Iervolino (Presidente della Università Telematica Pegaso).

La “mission” dell’evento è quella di valorizzare l’opera e la professionalità di nuovi autori del cinema, del teatro, della musica e delle arti figurative, su scala europea, e di contribuire alla loro formazione professionale ed artistica con gli strumenti più appropriati.

Fra le finalità dell’evento, riscoprire il valore culturale, storico e creativo del cinema e della produzione europea e mondiale, nel nome di Angelo Rizzoli e particolarmente di Luchino Visconti, promuovendo master e corsi di formazione per giovani professionisti del cinema, del teatro e dello spettacolo.

L’evento verrà svolto in partenariato con la Fondazione Cultura e Innovazione, l’Università Telematica Pegaso, l’Accademia della Moda di Napoli e di Milano, le Accademie del Cinema di Parigi, Berlino e Mosca. Sul progetto, patrocinato con proprio decreto dalla Presidenza del Parlamento Europeo, c’è l’interesse di Mibact, Miur, Regione Campania, diversi Comuni, Anica, Apt, Enti Camerali ed altre istituzioni.