Scuola digitale, scade il 10 luglio il bando per ammodernare le metodologie didattiche

Scadrà il 10 luglio 2019 il bando diffuso dal Miur con nota 20769 del 21 giugno scorso, emanato nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale.

In coerenza con le Azioni #15, #17, #19, #20, #21 del PNSD, con l’avviso il Ministero intende individuare, a seguito dell’acquisizione di manifestazioni di interesse, istituzioni scolastiche di riferimento per la realizzazione di azioni di potenziamento delle competenze degli studenti attraverso metodologie didattiche innovative.

Il programma formativo prevede il coordinamento e la realizzazione di progetti didattici, di rilevanza nazionale e internazionale, basati su:

  • metodologie innovative
  • apprendimento attivo e collaborativo
  • potenziamento delle competenze digitali e nelle discipline STEM
  • sperimentazione di progetti didattici innovativi per accompagnare l’accesso alle nuove professioni digitali
  • percorsi competitivi per la valorizzazione delle eccellenze per le scuole del secondo ciclo di istruzione e sullo sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale nelle scuole del primo ciclo di istruzione.

Le azioni da realizzare a livello interregionale, nazionale e/o internazionale devono coinvolgere studenti di diverse istituzioni scolastiche.

Possono presentare la propria manifestazione di interesse le istituzioni scolastiche del primo e del secondo ciclo di istruzione.

La manifestazione di interesse, comprensiva dell’idea progettuale, della stima dei costi e delle altre informazioni utili ai fini della valutazione, deve essere compilata e inoltrata in ogni sua parte, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 10 luglio 2019.

Per farlo, è necessario accedere al SIDI con le credenziali del Dirigente scolastico, tramite l’applicativo “Protocolli in rete” disponibile all’area “Servizi Accessori”.

Seguici e condividi