TECNLOGY RELAY

TECNLOGY RELAY

“CONTRIBUTI REGIONALI PIANO PER LA PROMOZIONE CULTURALE ANNO 2019 –

DECRETO DIRIGENZIALE N. 354 DEL 27/05/2019

PROGETTO

“TECNOLOGY RELAY”

Il progetto, realizzato da Fondazione Cultura & Innovazione in partenariato con Bimed, Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo.

Il progetto “TECHNOLOGY RELAY” nasce con l’intento di incuriosire ed avvicinare i giovani alla cultura scientifica e tecnologica utilizzando una didattica innovativa e vicina ai nativi digitali. L’impiego della tecnologia e delle soluzioni innovative nella scuola, infatti, oltre a favorire la nascita di ambienti di apprendimento in grado di coniugare scienza e tecnologia, teoria e laboratorio, studio individuale e studio cooperativo, contribuisce allo sviluppo di un approccio costruttivista al sapere, incentrato sulla logica dell’ “imparare operando” attraverso l’interazione sul piano fisico e materiale (oggetti manipolabili), sul piano tecnologico (componenti attivi, ingranaggi motori, sensori), e sul piano informatico (programmazione).

Tappe di realizzazione :

  •  l’evento di presentazione di progetto presso l’IIS Don Geremia Piscopo di Arzano (Na)  
  •  l’ Innovation Village, evento finalizzato alla valorizzazione di soluzioni e prodotti innovativi, svolto presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa di Portici. Entrambi i momenti, come da idea progettuale,  hanno consentito agli allievi degli Istituti Scolastici della Regione Campania di sperimentarsi in un’esperienza accattivante e stimolante, favorendo lo sviluppo del loro potenziale creativo in ambito tecnologico.
  • Assemblea Nazionale Bimed 2019 presso il Grand Hotel di Salerno in cui Fondazione Cultura e Innovazione, ente promotrice del progetto, durante la staffetta creativa tenutasi il 9 Dicembre 2019 ha premiato le scuole vincitrici del concorso “Tecnology Relay”.

Concorso “Tecnology Relay” per le scuole della Regione Campania:

Il concorso ha avuto come obiettivo principale incuriosire ed avvicinare i giovani alla cultura scientifica e tecnologica utilizzando una didattica innovativa e vicina ai nativi digitali. A tal fine ha previsto per le scuole secondarie di primo e secondo grado la possibilità di scegliere una delle seguenti tematiche con cui esprimere una propria idea e realizzare il proprio prodotto:

 Moda e tecnologie, per cui gli allievi  hanno ideato e realizzato un prototipo (accessori) attraverso l’utilizzo delle tecnologie e della stampa 3D;  Beni Culturali e 3D per cui gli allievi hanno  “adottato” un sito archeologico e realizzato un’animazione in 3D in grado di valorizzarne le specifiche caratteristiche; Robotica educativa per cui gli allievi hanno realizzato un piccolo prototipo robotico su un determinato tema.

Vincitori:

  1. Liceo Don Gnocchi di Maddaloni per la categoria Moda e tecnologie;
  2. Liceo Plinio di Napoli per la categoria Beni culturali e 3D,
  3. l’Istituto comprensivo Caporale di Acerra per la categoria Robotica educativa.

Infine, una menzione speciale è stata assegnata agli studenti dell’all’ISISS Terra di Lvoro di Caserta per aver unito in modo originale il settore del Turismo a quello delle nuove tecnologie.

L’evento, così come le altre tappe di progetto, è stato supportato da una attenta strategia di disseminazione, finalizzata a condividere la sperimentazione con gli attori esterni al partenariato di sviluppo essenziali al processo di mainstreaming.

Torna in alto